See content specific to your location.
Continue

Cari membri della comunità delle Società Velcro,

VIL Ltd e le sue controllate, insieme alle “Società Velcro”, dipendono non solo dalle competenze, dalle capacità e dall’impegno di tutti i dipendenti, ma anche dalla loro integrità e dal senso comune collettivo.

Il continuo desiderio di eccellenza delle Società Velcro incoraggia ciascuno di noi a sforzarsi per una maggiore qualità del prodotto e vendite più elevate. Questa è la natura del business in un’economia competitiva, e di solito porta ad un’impresa più efficiente e di successo. Non importa quanto grande sia la spinta competitiva, tuttavia, non dovremmo mai interpretarla come giustificazione per tralasciare gli aspetti etici o legali. I risultati sono importanti, ma non così importanti da poter tollerare pratiche commerciali non etiche, adesso o in futuro.

Il presente Codice riassume gli standard etici e di condotta essenziali che dobbiamo seguire nei nostri rapporti commerciali, sia all’interno che all’esterno delle Società Velcro. Il Codice non intende abbracciare tutte le politiche e le procedure delle Società Velcro, né fungere da meccanismo d’innesco completo sull’integrità personale e sull’etica. Piuttosto, si concentra su quegli standard che sono assolutamente critici per il benessere delle Società Velcro e per le nostre relazioni con gli altri e con la nostra comunità.

Gli standard descritti nel nostro Codice sono applicabili a tutti gli amministratori, funzionari, dipendenti, consulenti, appaltatori, fornitori e agenti delle Società Velcro. Siete tenuti a conoscere l’intero contenuto di questo Codice e siete incoraggiati a chiedere assistenza in caso di domande o dubbi.

Vi invito a unirvi a me nel fare in modo che il nostro impegno per gli standard etici rimanga parte del marchio delle Società Velcro.

Gabriella Parisse
AMMINISTRATORE DELEGATO

Il Codice di Condotta (“Codice”) si applica a VIL Ltd e a tutte le sue controllate (collettivamente, “la Società” o le “Società Velcro”). Il Codice è applicabile ad amministratori, funzionari e dipendenti, così come ad appaltatori, consulenti e a chiunque sia autorizzato ad agire per conto della Società (per comodità di riferimento, tutti questi soggetti sono collettivamente denominati “dipendenti” nel presente documento). Il Codice non intende coprire tutte le situazioni che possono verificarsi, ma è inteso come una dichiarazione dei principi generali che dovrebbero guidare la nostra condotta. Anche in assenza di linee guida dichiarate nel Codice, è responsabilità di tutti i dipendenti applicare il buon senso, agire onestamente e mantenere i più elevati standard etici nel prendere decisioni aziendali.

Tutti coloro che agiscono per conto della Società devono adoperarsi per evitare anche solo l’apparenza di un comportamento improprio. Prima di intraprendere qualsiasi azione, prendere in considerazione le seguenti domande:

  • Si tratta di un’azione sia legale che etica?
  • Mi comporterei in modo giusto e onesto?
  • Questa azione è conforme sia alla forma che alla sostanza del Codice?
  • Questa azione apparirà adeguata ad altri?
  • È chiaro che l’Azienda non si sentirebbe in imbarazzo se questa azione fosse conosciuta in generale all’interno della stessa o dal pubblico?

A meno che la risposta a ciascuna delle domande precedenti non sia “sì”, l’azione non deve essere intrapresa. Se non siete sicuri di cosa fare, chiedete….. e continuate a chiedere finché non siete certi di fare la cosa giusta.

Le violazioni del Codice costituiscono anche una grave violazione della politica aziendale per la quale sarà imposta un’adeguata azione disciplinare, fino alla risoluzione del rapporto di lavoro. Ai dipendenti può essere richiesto di fornire una certificazione scritta che attesti che hanno ricevuto e letto il Codice. Tuttavia, il Codice non è un contratto e non intende conferire diritti o privilegi speciali a qualsiasi dipendente, fornire diritti maggiori o minori di quelli previsti dalla legge applicabile, o dare diritto a qualsiasi dipendente di rimanere alle dipendenze della Società per qualsiasi periodo specifico o ai sensi di termini o condizioni specifiche. La Società si riserva il diritto di modificare unilateralmente il Codice e le politiche aziendali in qualsiasi momento, senza preavviso, nella misura consentita dalla legge applicabile.

I dipendenti sono incoraggiati a segnalare le sospette violazioni del Codice di condotta al loro diretto superiore, se del caso. Quando le discussioni con il superiore non sono ritenute adeguate, i dipendenti possono contattare l’Ufficio Risorse Umane, l’Ufficio Audit Interno o l’Ufficio Legale. I dipendenti possono anche segnalare le sospette violazioni del Codice in modo riservato attraverso la linea telefonica diretta per la conformità della Società, monitorata dal Comitato di revisione del Consiglio di amministrazione di VIL Ltd.

La linea telefonica diretta offre due modi semplici per segnalare in modo riservato i problemi. Entrambi sono disponibili 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

  1. Segnalare le problematiche via Internet tramite la Linea diretta per la conformità (https://www.velcro.it/il-nostro-impegno/codice-di-condotta-per-i-fornitori-di-velcro-companies/). Sono disponibili opzioni per visualizzare il modulo di segnalazione nella lingua preferita.
  2. Segnalare le problematiche per telefono, ad un numero verde:
Australia (844) 928-0182 Italy (844) 931-0631
Belgium (844) 928-0183 Mexico (844) 931-0632
Brazil (844) 928-0184 Spain (844) 931-0633
Canada (844) 928-0184 (Outside Line) United Kingdom (844) 931-0634
1-855-350-9393 (English) United States (844) 945-0220
China (844) 928-0185 Uruguay (844) 931-0635
France (844) 928-0186 Vietnam 1-201-0288 (Outside Line)
Germany (844) 931-0636 1-228-0288 (Outside Line)
Hong Kong (844) 931-0630 (844) 945-0220 (English)

I manager e i preposti hanno la responsabilità di fornire una risposta ponderata e motivata a tutti questi reclami, che possono richiedere la consultazione o il rinvio diretto all’Ufficio Risorse Umane o all’Ufficio Legale.

È importante che tutti i dipendenti si sentano sicuri e a proprio agio nel parlare delle loro preoccupazioni. Le Società Velcro non tollereranno alcuna forma di ritorsione nei confronti di dipendenti o altri soggetti per aver segnalato in buona fede eventuali violazioni del Codice o per aver partecipato in buona fede alle indagini su possibili violazioni del Codice. Chiunque agisca di ritorsione (o tenti di farlo) sarà sottoposto ad azioni disciplinari in conformità alle politiche aziendali e alle leggi applicabili.

Fare una segnalazione in “buona fede” significa che la vostra segnalazione è veritiera, per quanto di vostra conoscenza, e che avete fornito tutte le informazioni in vostro possesso. Purtroppo, un programma etico può essere soggetto ad abusi. Di tanto in tanto, in nome dell'”etica”, un dipendente può tentare di danneggiare o diffamare un altro dipendente attraverso false accuse, voci malevole o altre azioni irresponsabili. Chiunque, nel corso di un’indagine, presenti consapevolmente false accuse o dica cose che non corrispondono al vero, sarà inoltre soggetto ad azioni disciplinari in conformità alle politiche aziendali e alle leggi applicabili.

Se ritenete di essere oggetto di ritorsioni o che un’indagine sia stata condotta in modo inadeguata, dovete segnalarlo immediatamente utilizzando una delle modalità di segnalazione sopra descritte.

Una volta ricevuta la segnalazione, la Società indagherà prontamente e in modo approfondito. Tutte le segnalazioni saranno trattate in modo confidenziale, per quanto possibile, in conformità alla legge applicabile. Sulla base dei risultati dell’indagine, la Società adotterà le misure correttive adeguate. L’azione disciplinare per le violazioni del presente Codice o delle politiche aziendali varierà e dipenderà dalla natura e dalla gravità della violazione. Detta azione disciplinare può comprendere azioni correttive quali il rimprovero orale, il rimprovero scritto, la sospensione o la cessazione del rapporto di lavoro. Alcune violazioni possono anche essere segnalate alle autorità penali o civili, a seconda delle necessità o dei casi.

Velcro Companies si impegna a rispettare tutte le leggi sul lavoro e l’occupazione. La Società è un datore di lavoro paritario, impegnato a fornire un luogo di lavoro dove i dipendenti sono assunti, formati, retribuiti e promossi in maniera esente da molestie e discriminazioni basate su razza, colore, nazionalità, sesso, genere, orientamento sessuale, stato civile, religione, stato di veterano, età, disabilità o altre categorie protette. Tutti i dipendenti e i candidati saranno trattati in modo equo, coerente e non discriminatorio in base al merito e alle capacità. I dipendenti sono chiamati a trattarsi reciprocamente in modo equo, onesto, e con dignità e rispetto. La Società richiede a tutti i suoi fornitori e agenti un impegno simile verso questi principi. La Società si impegna inoltre a mantenere un luogo di lavoro in cui la salute e la sicurezza siano la nostra priorità numero uno, oltre a produrre e vendere prodotti sicuri. La Società si adopera per un luogo di lavoro privo di incidenti e per la conformità a tutte le normative governative in materia di salute e sicurezza sul posto di lavoro. La Società non tollererà il bullismo sul posto di lavoro e sanzionerà coloro che lo praticano.

Le Società Velcro ritengono che tutti i dipendenti abbiano il diritto di lavorare in un ambiente libero da ogni forma di molestia sessuale. Le Società Velcro proibiscono le molestie sessuali, sia in ufficio, online, in incarichi di lavoro esterni, compresi quelli presso le sedi dei clienti, o in funzioni, eventi o programmi sociali o non sociali sponsorizzati dalle medesime. Le Società Velcro vietano le molestie sessuali anche in circostanze in cui la condotta non può essere considerata illegale ai sensi della legge applicabile. In caso di molestie sessuali, le Società Velcro adotteranno le misure correttive adeguate per evitare che detti atti continuino o si ripetano. Qualsiasi soggetto che si sia reso protagonista di molestie sessuali sarà soggetto ad azioni disciplinari che possono includere, senza limitazioni, la cessazione del rapporto di lavoro.

Velcro Companies sostiene il proprio impegno a mantenere un ambiente di lavoro che esprima una cultura scevra da discriminazioni illegali di qualsiasi tipo. La discriminazione illegale comprende generalmente l’assunzione, la promozione, la disciplina, il licenziamento e altre azioni riguardanti i termini e le condizioni di lavoro motivate da considerazioni indebite su razza, colore, origine nazionale, sesso, genere, orientamento sessuale, stato civile, religione, stato di veterano, età, disabilità, o qualsiasi altro fattore nei limiti protetti dalla legge sulla discriminazione. Nel continuare a promuovere le pratiche di salute e sicurezza all’interno della nostra comunità, i dipendenti non saranno licenziati, sottoposti a provvedimenti disciplinari o discriminati per questioni relative al COVID-19. Lavoreremo per sostenere e proteggere il benessere dei nostri dipendenti, visitatori, fornitori e clienti.

Le Società Velcro si impegnano a trattare in modo adeguato le informazioni personali di dipendenti, appaltatori, clienti e altre parti, in conformità con la legge applicabile. Le informazioni personali dei dipendenti e degli appaltatori possono includere:

  • Numeri di identificazione rilasciati dal governo
  • Anamnesi o motivi di invalidità
  • Informazioni su stipendi e benefit e valutazioni delle prestazioni

Se la natura del vostro lavoro vi permette di accedere alle informazioni personali, avete il dovere di accedervi solo nella misura necessaria per svolgerlo in modo etico e legale. Ciò significa anche che non si possono condividere tali informazioni con altri soggetti, inclusi i colleghi, a meno che non vi sia una necessità aziendale. Avete inoltre la responsabilità di impedire la divulgazione non autorizzata e garantire che queste informazioni siano conservate, trasferite e scartate correttamente. Tutti i dati personali devono essere trattati in conformità alle leggi sulla privacy e alle politiche aziendali applicabili e i dipendenti devono segnalare tempestivamente qualsiasi violazione della sicurezza dei dati personali. Per ulteriori informazioni sui requisiti relativi alle modalità di utilizzo delle informazioni personali, contattare l’Ufficio Legale.

Tutti i dipendenti hanno l’obbligo di prendere decisioni commerciali sane nel migliore interesse della Società senza l’influenza di interessi o guadagni personali. Dovete evitare qualsiasi conflitto, anche solo apparente, tra i vostri interessi personali e gli interessi della Società. Un conflitto si materializza quando i vostri interessi, doveri, obblighi o attività, o quelli di un membro della famiglia sono, o possono essere, in conflitto o incompatibili con gli interessi della Società, o quando le azioni da voi intraprese a vostro vantaggio personale possono essere considerate azioni della Società. I dipendenti devono inoltre essere attenti ed evitare situazioni che potrebbero indurre i dipendenti dei clienti a violare, o far sembrare che hanno violato, le proprie regole o i propri standard di condotta. I conflitti di interesse espongono la nostra società a un maggiore controllo e a maggiori critiche e possono minare la credibilità della stessa e la fiducia che gli altri ripongono in noi.

Senza la preventiva approvazione scritta del Responsabile Affari Legali, (i) non si può avere, direttamente o indirettamente, un interesse finanziario rilevante (come investitore, finanziatore, proprietario, dipendente o altro) in un concorrente, cliente o fornitore, e (ii) si deve evitare il coinvolgimento in qualsiasi rapporto commerciale con le Società Velcro, sia personalmente o attraverso un’azienda o entità in cui voi, o un membro della vostra famiglia, avete un interesse finanziario rilevante (sia come investitore, finanziatore, proprietario, dipendente o altro).

Tale divieto non si applica agli investimenti passivi in un fondo comune di investimento o in uno strumento di investimento analogo, o in meno di un (1%) delle azioni in circolazione di una società quotata in borsa. In caso di conflitto di interessi commerciali, finanziari o personali, reale o sono apparente, a meno che non sia proibito dalla legge applicabile, è necessario comunicarlo immediatamente al Responsabile Affari Legali ai fini della verifica da parte di quest’ultimo. In alcuni casi, la divulgazione potrebbe non essere sufficiente e la Società può richiedere di porre fine a tale condotta o di porre fine alle azioni intraprese, ove possibile.

La proprietà intellettuale della Società è una delle risorse di maggior valore. La proprietà intellettuale comprende i diritti d’autore, i brevetti, i marchi, i segreti commerciali, i diritti di design, i loghi, le competenze e altre proprietà industriali o commerciali immateriali. La Società tutela e, ove opportuno, applica i propri diritti di proprietà intellettuale. La stessa rispetta anche la proprietà intellettuale di terzi. È politica della Società non violare consapevolmente i diritti di proprietà intellettuale altrui.

In qualità di dipendente, la proprietà intellettuale che create per la Società appartiene a quest’ultima. Questo “prodotto di lavoro” include invenzioni, scoperte, idee, marchi, miglioramenti, programmi software, opere d’arte e opere d’autore. Questo prodotto di lavoro è di proprietà della Società (non appartiene a singoli soggetti) se viene creato o sviluppato, in tutto o in parte, in orario aziendale, nell’ambito delle vostre mansioni o attraverso l’utilizzo di risorse o informazioni aziendali.

È anche vostro dovere proteggere la nostra proprietà intellettuale. Se siete attenti alle regole relative alle informazioni riservate (di seguito), questo è un aspetto importante della protezione. Inoltre, dovreste prendervi del tempo per conoscere i marchi delle Società Velcro e la modalità in cui possono e devono essere utilizzati dai nostri dipendenti e clienti e, in particolare, cosa costituisce una violazione dei nostri diritti di marchio. Le informazioni su questo argomento possono essere richieste all’Ufficio Legale.

Uno degli asset più importanti della Società è costituito dalle informazioni riservate. La Società si impegna a salvaguardare tutte le informazioni commerciali riservate e gli altri asset aziendali riservati. Quando un dipendente entra in azienda, si assume la responsabilità di proteggere i segreti commerciali della stessa e di mantenere riservate le informazioni aziendali sia durante il rapporto di lavoro che dopo la cessazione dello stesso. Nello svolgimento delle attività quotidiane, molti dipendenti hanno accesso a determinate informazioni che devono essere mantenute riservate per proteggere gli interessi e i diritti della Società, dei singoli dipendenti e/o di terzi interessati. Esempi di informazioni aziendali riservate sono lo sviluppo di nuovi prodotti, attività di ricerca e sviluppo, piani di marketing, strategie di prezzo, dati sui clienti, metodi di produzione, architettura dei prodotti, macchinari, informazioni finanziarie e informazioni sul personale, nonché qualsiasi altra informazione non generalmente nota al pubblico o qualsiasi informazione che potrebbe essere utile alla concorrenza o dannosa per la Società o i suoi clienti qualora venisse divulgata.

Tutti i dipendenti devono trattare le informazioni riservate della Società con la dovuta cura. Se vi è la necessità di inviare informazioni riservate all’esterno della Società, il mittente è responsabile di assicurare che sia in atto un accordo di riservatezza con la persona o l’entità che riceve le informazioni, che delinei i diritti e gli obblighi di utilizzo e divulgazione. Prestare attenzione all’ambiente circostante quando si parla al cellulare o in un luogo pubblico. Le informazioni riservate della Società devono essere salvaguardate, in forma scritta, elettronica o in altro formato. Se avete domande o avete bisogno di un accordo di riservatezza, contattate l’Ufficio Legale.

Mantenere sicure le informazioni riservate dei clienti e utilizzarle in modo adeguato è anche la massima priorità per l’azienda. È necessario salvaguardare le informazioni riservate che i clienti o terze parti condividono con voi. È inoltre necessario garantire che tali informazioni siano utilizzate solo per i motivi per cui sono state raccolte, a meno che la legge non ne consenta un ulteriore utilizzo. Le informazioni riservate del cliente o di terzi includono qualsiasi informazione non di dominio pubblico su uno specifico cliente/una specifica terza parte, inclusi nomi, indirizzi, numeri di telefono, informazioni finanziarie, ecc. I dipendenti non devono accettare informazioni riservate di terzi a meno che non siano supportate da uno scopo commerciale legittimo e coperte da un accordo scritto che delinei i diritti e gli obblighi di utilizzo e divulgazione.

Tutte le informazioni riservate in versione scritta o in un dispositivo di archiviazione elettronica (CD, chiavette, ecc.) devono essere conservate correttamente in file protetti o in altri luoghi e aree di archiviazione sicure. Inoltre, è necessaria un’adeguata cura anche per lo smaltimento delle informazioni riservate.

Gli asset della Società sono risorse da utilizzare solo per legittimi scopi aziendali. Gli asset includono sia attività immateriali quali informazioni riservate, sia beni materiali quali edifici, macchinari, attrezzature per ufficio, computer, telefoni e scorte di magazzino. Ogni dipendente è responsabile della sicurezza degli asset aziendali, sotto il suo controllo, e della protezione di tali beni da perdita, furto o uso improprio. Si ricorda che questi strumenti sono di proprietà della Società e devono essere utilizzati in modo coerente con il Codice di condotta e la Politica di comunicazione con i dipendenti della stessa.

In alcuni casi, ai dipendenti è consentito l’utilizzo di proprietà della Società, come computer, telefoni e altri dispositivi elettronici, per scopi personali limitati. Se non diversamente disciplinato dalla legge applicabile, non bisogna avere alcuna aspettativa di privacy in qualsiasi comunicazione elettronica o di altro tipo (inclusi e-mail o messaggi di testo) che viene realizzata, o che si crea, visualizza, accede, riceve o memorizza su sistemi, dispositivi o reti aziendali. La Società può anche ispezionare il contenuto dello spazio di lavoro, i pacchetti, le scatole, gli effetti personali (ad es. borse, cartelle), nonché armadietti, mobili da ufficio (ad es. armadietti e scrivanie), apparecchiature elettroniche e dispositivi di archiviazione (ad es. computer, telefoni cellulari e tablet) e veicoli aziendali per motivi di lavoro o di sicurezza.

Una documentazione accurata e affidabile è fondamentale per l’attività della Società. La Società si impegna a mantenere registri e conti aziendali accurati al fine di garantire pratiche commerciali legali ed etiche e di prevenire attività fraudolente. È necessario capire come preparare accuratamente tutti i documenti e completare tutti i processi richiesti dal vostro lavoro. Contattate il vostro superiore diretto se non avete la certezza di ciò che è necessario.

La documentazione della Società include informazioni di prenotazione, stipendi, schede orarie, rapporti di viaggio e di spesa, e-mail, dati contabili e finanziari, registrazioni di misurazioni e prestazioni, file di dati elettronici e tutte le altre registrazioni conservate nel corso del normale svolgimento dell’attività commerciale. Tutte le registrazioni aziendali devono essere complete,
accurate e affidabili sotto tutti gli aspetti materiali. Non vi è mai un motivo per inserire dati falsi o fuorvianti. Fondi, pagamenti o ricevute non rivelati o non registrati sono incompatibili con le nostre pratiche commerciali e sono vietati.

In qualità di dipendenti dell’Azienda, è inoltre vostra responsabilità rendere pubbliche e complete le informazioni e collaborare pienamente con i contabili esterni in relazione a qualsiasi revisione contabile o revisione dei rendiconti finanziari dell’Azienda. Se avete motivo di ritenere che i libri e le registrazioni della Società siano materialmente inesatti o incompleti, siete tenuti a segnalarlo immediatamente al vostro manager, al Direttore Finanziario o al Responsabile Affari Legali.

I documenti aziendali delle Società Velcro rappresentano il loro patrimonio di conoscenze aziendali, che fornisce prove di azioni e decisioni e contiene dati e informazioni fondamentali per la continuità dell’attività aziendale. La documentazione è composta da tutte le forme di informazioni create o ricevute dalla Società, siano esse originali o copie, indipendentemente dai mezzi di comunicazione. Tutti i documenti sono di proprietà della Società. Tutti i dipendenti hanno la responsabilità di etichettare correttamente e di trattare con attenzione le informazioni riservate, sensibili e proprietarie e di proteggerle quando non vengono utilizzate. Ogni volta che si viene a conoscenza del fatto che documenti di qualsiasi tipo possono essere richiesti in relazione a una causa o a un’indagine governativa, è necessario informare tempestivamente l’Ufficio Legale, conservare tutti i possibili documenti pertinenti e sospendere immediatamente l’eliminazione ordinaria di qualsiasi documento relativo agli argomenti dell’indagine o del contenzioso. Se non siete sicuri della necessità di conservare determinati documenti, contattate l’Ufficio Legale.

In tutti gli sforzi commerciali, le Società Velcro competeranno in modo equo, energico e onesto in conformità con gli standard etici e nell’ambito delle leggi applicabili. Se da un lato i dipendenti possono, nel corso della normale attività commerciale, acquisire informazioni su altre società, dall’altro lato gli stessi non possono acquisire informazioni con mezzi impropri. La Società non assume dipendenti della concorrenza come mezzo per ottenere informazioni riservate di terzi. Diverse leggi impongono sanzioni per lo spionaggio industriale e il furto, comprese sanzioni penali per gli individui e le società che rubano o tentano di rubare segreti commerciali o che consapevolmente ricevono o possiedono segreti commerciali rubati.

I dipendenti non devono mai incoraggiare un dipendente attuale o ex dipendente di un concorrente a rivelare informazioni riservate sull’attività del suo datore di lavoro. Se vengono offerte informazioni su un concorrente, i dipendenti devono informarsi se si tratta di informazioni riservate e devono rifiutare di accettarle.

Le fonti legittime di informazioni sulla concorrenza comprendono informazioni pubblicamente disponibili, come i resoconti giornalistici, i sondaggi di settore, le esposizioni dei concorrenti a conferenze e fiere e le informazioni pubblicamente disponibili su Internet. I dipendenti possono anche ottenere informazioni sulla concorrenza ottenendo una licenza d’uso delle informazioni o acquistando effettivamente la proprietà delle stesse. Quando si lavora con consulenti, fornitori e altri partner, i dipendenti devono assicurarsi di comprendere e seguire la politica aziendale sulla raccolta di informazioni sulla concorrenza.

Mentre servizi come pasti ragionevoli e/o intrattenimento possono essere adeguati come mezzo per promuovere la buona volontà e la fiducia nelle relazioni commerciali, ogni dipendente deve evitare situazioni che possono influenzare, o sembrano influenzare, la sua capacità di agire nel migliore interesse dell’azienda o che comportano una condotta non etica o illegale. Di conseguenza, per conformarsi a questa politica, i dipendenti non devono accettare nulla di valore da parti con cui la Società ha un rapporto commerciale effettivo o potenziale, inclusi clienti, fornitori, venditori e appaltatori (o i familiari di uno dei suddetti) (collettivamente “parti esterne”) in circostanze in cui ci si potrebbe sentire obbligati o tentati di ripagare il donatore con un’attività aziendale. Non dare a soggetti esterni alcunché di valore in circostanze in cui potrebbero sentirsi ragionevolmente obbligati o tentati di ripagare l’Azienda con un’attività commerciale. Le seguenti regole specifiche sono stabilite per assistervi nell’affrontare tali questioni:

Ricevere:

  • Non richiedere o sollecitare regali, intrattenimenti, pasti o favori da parte di terzi.
  • Non accettare viaggi e/o pernottamenti pagati da una parte esterna, a meno che i relativi viaggi e soggiorni non siano necessari per lo svolgimento delle attività della Società e il preposto abbia pre-approvato per iscritto l’accordo dopo aver esaminato le specifiche.
  • I pasti e/o l’intrattenimento possono essere accettati se siete ospiti della parte esterna ospitante e hanno uno scopo commerciale legittimo, sono ragionevoli e hanno luogo raramente.
  • Regali e favori da parte di terzi (cioè cose di valore superiore al valore nominale che non soddisfano le condizioni di cui sopra per pasti e/o intrattenimenti) non possono essere accettati senza la preventiva approvazione del Responsabile Affari Legali.
  • Regali in contanti non possono mai essere accettati. Qualsiasi offerta di un regalo in contanti deve essere immediatamente comunicata all’Ufficio Legale.

Dare:

  • Pasti, intrattenimenti e/o regali possono essere elargiti a terzi solo se sono destinati a scopi commerciali legittimi, sono ragionevoli e coerenti con le leggi applicabili, si verificano di rado e sono conformi alle politiche aziendali in materia di spese aziendali/di viaggio. Inoltre, gli omaggi devono avere un valore modesto e, ove possibile, recare il logo delle Società Velcro.
  • I regali in contanti non possono mai essere elargiti.
  • Non offrire regali, pasti, favori o intrattenimenti di qualsiasi valore a un funzionario o dipendente governativo o a beneficio di questi ultimi.

La politica aziendale prevede di rispettare sia la sostanza che la forma delle leggi applicabili. Le Società Velcro si sforzano di essere corporate citizen responsabili in ogni comunità in cui operano.

Le Società Velcro sono orgogliose di essere società che operano con integrità, fanno buone scelte e si sforzano di fare la cosa giusta in ogni aspetto della sua attività. La Società sfida continuamente i propri dipendenti a definire cosa significa essere un’azienda responsabile nell’economia globale di oggi, e lavora per tradurre tale definizione in comportamenti e miglioramenti all’interno della stessa. La Società cerca di allineare i propri sforzi sociali e ambientali con gli obiettivi di business e continua a sviluppare metodi di misurazione sia qualitative che quantitative per valutare i propri progressi.

Le Società Velcro si impegnano a sostenere i diritti umani fondamentali e ritengono che tutti gli esseri umani nel mondo dovrebbero essere trattati con dignità, equità e rispetto.

Le Società Velcro si impegnano a condurre gli affari in modo responsabile dal punto di vista ambientale. La Società sostiene la sostenibilità in settori chiave come l’energia, l’acqua e la gestione dei rifiuti. La stessa ha creato iniziative interne che conservano le risorse naturali, creano meno sprechi operativi, consumano meno energia e sono economicamente sane.

Velcro Companies garantisce che nessun dipendente sarà costretto a lavorare contro la sua volontà. I dipendenti non saranno sottoposti ad alcuna forma di lavoro forzato, fraudolento, coatto, obbligatorio, vincolato, requisito o carcerario. Tutti i dipendenti lavorano volontariamente e godono della libertà di porre fine al loro impiego in qualsiasi momento, con un ragionevole preavviso di addio, senza incorrere in penalità.

Velcro Companies ha a cuore il benessere di tutti i bambini. La società si attiene a tutte le leggi applicabili relative ai requisiti di età minima e agli standard lavorativi. Velcro Companies proibisce rigorosamente l’uso della schiavitù e del traffico di bambini o di qualsiasi attività illegale (che metta in pericolo il benessere fisico, mentale ed emotivo di qualsiasi bambino) all’interno delle nostre operazioni commerciali e della filiera. Diamo priorità alla sicurezza, alla salute, al benessere e alle opportunità didattiche dei nostri giovani e puntiamo fortemente sull’assistenza all’infanzia all’interno della nostra comunità.

Le Società Velcro si impegnano a seguire pratiche commerciali leali e a rispettare tutte le leggi antitrust. Le leggi antitrust o “anti-concorrenza” esistono nella maggior parte dei Paesi in cui operano. Il loro scopo è quello di garantire che i mercati operino in modo competitivo ed efficiente. Queste leggi vietano generalmente le “restrizioni al commercio”, che di solito comportano un certo comportamento nei confronti di concorrenti, clienti o fornitori che ha un impatto negativo sulla concorrenza all’interno del mercato.

È necessario prestare particolare attenzione quando si interagisce con dipendenti o rappresentanti dei concorrenti dell’azienda o quando si ha a che fare con i suoi distributori. È necessario utilizzare estrema cautela per evitare discussioni relative a clienti specifici, potenziali clienti, prezzi o altre condizioni commerciali con i concorrenti, soprattutto in occasione di riunioni di associazioni di categoria o altri eventi del settore o commerciali in cui i concorrenti possono interagire. Per quanto riguarda i distributori, è importante ricordare che, pur potendo suggerire i prezzi per gli utenti finali, con pochissime eccezioni, non dovremmo cercare di controllare il prezzo al quale i nostri distributori rivendono i nostri prodotti.

Le leggi antitrust possono essere complesse e il presente Codice di condotta non è inteso come una revisione completa della legge in questo settore e non sostituisce la consulenza di esperti. Per qualsiasi domanda sulla legittimità delle pratiche o della condotta ai sensi delle leggi antitrust e sulla concorrenza, è necessario contattare il proprio superiore o l’Ufficio Legale.

È responsabilità della Società rappresentare accuratamente la stessa e i suoi prodotti nei materiali di marketing, pubblicità e vendita. Messaggi deliberatamente fuorvianti, omissioni di fatti importanti o false dichiarazioni su prodotti, individui, concorrenti delle Società Velcro o loro prodotti, servizi o dipendenti sono in contrasto con i valori della nostra azienda e sono severamente proibiti.

Quasi tutti i Paesi del mondo hanno in essere leggi che proibiscono tangenti, bustarelle e altri pagamenti impropri. Le Società Velcro non intraprendono, tollerano o consentono le tangenti, la corruzione o simili pratiche commerciali non etiche. Ciò significa che, tra le altre cose, tutti i dipendenti devono rispettare le leggi globali anti-tangenti e anti-corruzione, incluso il Foreign Corrupt Practices Act (“FCPA”) e il Bribery Act del Regno Unito, in tutte le transazioni commerciali in tutto il mondo (indipendentemente dalla sede). Nessun dipendente, funzionario, agente o appaltatore indipendente che agisce per conto della Società può offrire o fornire tangenti o altri vantaggi impropri a chicchessia al fine di ottenere un vantaggio commerciale o ingiusto. Una tangente è definita come l’offerta o la donazione diretta o indiretta di qualsiasi cosa di valore (ad esempio, regali, denaro o promesse) per influenzare o indurre azioni, o per assicurarsi o dare la semplice apparenza di assicurarsi un vantaggio improprio. Il FCPA si applica principalmente alle tangenti offerte ai funzionari governativi e può essere difficile da interpretare in Paesi in cui tali funzionari ricoprono anche ruoli in entità commerciali. La maggior parte degli altri ruoli anti-corruzione proibisce forme di tangenti, indipendentemente dalla destinazione.

Molti Paesi in cui opera la Società hanno in essere leggi e regolamenti in materia di importazione ed esportazione. Queste leggi limitano il trasferimento, l’esportazione e la vendita di prodotti o dati tecnici da e verso alcuni Paesi e persone prestabilite, nonché la riesportazione di alcuni di questi articoli da un Paese all’altro. Se la vostra posizione comporta l’importazione e l’esportazione di beni e dati controllati all’esportazione, siete responsabili della conoscenza e del rispetto di queste leggi.

Fare affari con alcuni Paesi può comportare l’imposizione di sanzioni economiche. Le leggi di diversi Paesi vietano anche le transazioni con determinate persone o entità che hanno violato le leggi sull’esportazione o che si ritiene rappresentino una minaccia per la sicurezza nazionale. Se voi o qualsiasi entità che rappresenta la Società state pensando di fare affari in un Paese in cui possono essere state imposte sanzioni, dovete contattare l’Ufficio Legale prima di intraprendere qualsiasi azione o permettere all’agente di intraprendere qualsiasi azione per conto della Società. Inoltre, quest’ultima deve effettuare una due diligence prima di qualsiasi operazione che abbia un elemento internazionale per determinare se vi siano sanzioni applicabili. La violazione di queste leggi può comportare sanzioni elevate, nonché accuse penali personali nei confronti delle persone coinvolte, per cui è molto importante essere cauti in questo settore.

La Società deve essere vigile nell’assolvere alle proprie responsabilità di rispettare le leggi e i regolamenti pertinenti. È fondamentale trattare in modo onesto ed equo con tutti i rappresentanti del governo e le forze dell’ordine.

Tutti i dipendenti devono cooperare pienamente con le richieste governative valide e le richieste di informazioni in conformità alla legge applicabile.

Questo significa che:

  • In ogni situazione in cui si viene contattati di persona da un governo o da un rappresentante delle autorità di regolamentazione e viene richiesto di fornire informazioni, bisogna informare immediatamente il proprio superiore. Quest’ultimo adotterà le misure adeguate o contatterà l’ufficio competente per ottenere linee guida.
  • Se un rappresentante governativo adeguatamente identificato cerca di ispezionare una struttura aziendale o i registri della Società, chiedetegli di aspettare mentre contattate il vostro superiore diretto, un membro della direzione o l’Ufficio Legale. Se non aspetterà, NON impeditegli di entrare nella struttura, ma contattate comunque il vostro superiore, un membro della direzione o l’Ufficio legale.
  • Non dovete mai fornire informazioni false o fuorvianti a funzionari o rappresentanti governativi né distruggere i documenti pertinenti ai fini di un’indagine. Allo stesso modo, non dovete né istruire nè incoraggiare un altro dipendente a farlo.

Potete sostenere il processo politico attraverso contributi personali o offrendo il vostro tempo personale ai candidati o alle organizzazioni di vostra scelta. Tali attività, tuttavia, non devono essere condotte in orario di lavoro o comportare l’utilizzo di risorse aziendali quali telefoni, computer o forniture. Non è consentito versare o impegnarsi in contributi politici per conto della Società.

La Società incoraggia tutti i dipendenti a votare ed essere membri attivi nei processi politici. Tuttavia, la Società impone le seguenti restrizioni:

  • I fondi della società non possono essere donati a nessun partito politico, candidato o campagna elettorale.
  • I beni aziendali o il tempo di lavoro non possono essere utilizzati per assistere un partito politico, un candidato o una campagna elettorale.
  • I dipendenti non possono essere rimborsati per attività politiche personali.
  • Nessun dipendente può promuovere le proprie opinioni o convinzioni politiche personali (anche pubblicando o distribuendo avvisi o altro materiale) all’interno o nei dintorni dei locali della Società.
  • I dipendenti non possono indicare o suggerire di parlare a nome della Società né che quest’ultima sostiene le loro opinioni.

Le Società Velcro supportano lo sviluppo della comunità in tutto il mondo. I dipendenti della stessa possono contribuire a questi sforzi, o possono scegliere di contribuire ad organizzazioni di loro scelta. Tuttavia, non è consentito utilizzare le risorse della Società per sostenere personalmente istituzioni di beneficenza o altre istituzioni senza scopo di lucro. Contattare l’Ufficio Legale in caso di domande sull’uso consentito delle risorse aziendali.

L’obiettivo delle Società Velcro è che ognuno di noi, come dipendente, operi secondo i più elevati standard possibili. È vantaggioso per tutti gestire la Società in modo da promuovere una condotta legale ed etica in tutte le nostre attività commerciali. Ci auguriamo che le linee guida e i processi forniti in questo Codice vi forniscano una chiara comprensione dei nostri impegni e rendano più probabile il raggiungimento del nostro obiettivo di operare secondo gli standard più elevati possibili.